18.01.2018

2017/2018: NOVITÀ E SFIDE DELLA CATENA DELLA SOLIDARIETÀ

Nel 2017, ci siamo impegnati in modo durevole nell’aiuto sociale in Svizzera e nella conformazione alle nuove esigenze in materia di aiuto umanitario. Nel 2018, ci attendono varie sfide, in particolare la messa a rischio del partenariato con la SSR.

Aiuto in Svizzera

Nel 2017, la Catena della Solidarietà ha sostenuto progetti di oltre 37 organizzazioni e associazioni a favore dei giovani in difficoltà nonché dei giovani migranti non accompagnati. Le raccolte fondi Jeder Rappen zählt, Cœur à Cœur e Ogni centesimo conta svoltesi a dicembre 2017 in tutta la Svizzera hanno ottenuto un grande successo. Nel 2018, è inoltre prevista la creazione di un fondo a favore delle persone che vivono in condizioni di grande povertà nel nostro paese.

L’aiuto in Svizzera si è concretizzato anche con la raccolta fondi a favore del comune di Bondo nei Grigioni, che ha superato quota 5,9 milioni di franchi e ha ancora una volta dimostrato la grande generosità della popolazione svizzera. Questa raccolta fondi simboleggia anche il potenziamento del sostegno che la Catena della Solidarietà intende concedere in futuro ai comuni colpiti dalle intemperie.

Grazie al fondo per le intemperie in Svizzera, sono stati sostenuti con oltre un milione di franchi due Comuni danneggiati nel 2014 nell’Emmental e nell’Entlebuch, e diverse corporazioni e famiglie.

 

Aiuto all’estero

Grazie alla solidarietà della popolazione in Svizzera, è stato possibile aiutare le vittime di due grandi catastrofi:

Abbiamo sostenuto 26 progetti delle nostre ONG partner sul posto e aiutato oltre 900’000 persone.

 

Sostegno all’innovazione

Al fine di affrontare le nuove sfide del settore umanitario e sostenere le ONG partner, abbiamo deciso di istituire un fondo per l’innovazione finanziato da donazioni senza una destinazione precisa, ad esempio legati e sponsorizzazioni.

Questo fondo ha il compito di implementare soluzioni innovative per accrescere l’efficacia dell’aiuto umanitario.

 

Partenariato SSR

Tra le sfide del 2018, non va dimenticata la votazione del 4 marzo sull’iniziativa «No Billag», il cui esito potrebbe mettere a rischio il principale partenariato della Catena della Solidarietà con la SSR. In Svizzera, non esiste alcun’altra piattaforma capace di sensibilizzare e mobilitare la popolazione con tanto successo in caso di catastrofi naturali. Negli ultimi 70 anni, la SSR ha permesso alla Catena della Solidarietà di raccogliere oltre 1,7 miliardi di franchi a favore delle persone nel bisogno.