28.08.2019

Raccolte fondi straordinarie

Se oggi le donazioni in denaro sono la norma, non è sempre stato così. Scoprite alcune originali raccolte fondi della nostra storia.

Vacanze

Questo orfano di guerra inglese poté trascorrere le vacanze presso Juliette Hédiguer ad Avenches, nel Canton Vaud. Il 26 settembre 1946, furono entrambi invitati a partecipare alla prima trasmissione della Catena della Solidarietà. Speriamo che le vacanze gli siano piaciute!

Materiale di lettura

1947: prima raccolta fondi sull’intero territorio nazionale, realizzata a sostegno dei soldati dell’olio. Un’intossicazione da olio di raffreddamento delle mitragliatrici usato per errore in cucina provocò disturbi in un centinaio di persone, con conseguenze permanenti gravi fino alla paralisi delle gambe.

Cioccolato e tabacco

1948: raccolta di cioccolato e tabacco per gli anziani nei ricoveri.

Avete qualche vecchio cappello di feltro?

1948: la Catena della Solidarietà raccoglie vecchi cappelli di feltro con i quali i malati e i convalescenti confezionano pantofole. Il senso di quest’azione della Catena della Solidarietà era in effetti «dare agli ammalati il coraggio di continuare a vivere e la forza di guarire attraverso il lavoro e un reddito».

Che cosa si mangia?

Nel 1951, abbiamo raccolto sessanta tonnellate di alimenti per realizzare l’ultimo desiderio di un ascoltatore: migliorare i pasti degli orfani. Così, i bimbi hanno potuto degustare deliziosi crostoni al formaggio, crema al cioccolato e altre prelibatezze.

Sferruzziamo insieme

Ai giorni nostri sarebbe inimmaginabile: nel 1951, fu raccolta lana per le persone che gelavano dal freddo!

Air Bonheur

1975: l’azione Air Bonheur permette ai pensionati senza risorse di trascorrere una settimana di vacanza a Mallorca.