27.04.2021

Rapporto annuale 2020 – La Svizzera e la sua solidarietà vissuta

Che cosa ha comportato la pandemia per la Catena della Solidarietà? In questi tempi difficili, la popolazione ha continuato a donare? Nonostante le difficoltà, sono stati realizzati progetti di aiuto? Le risposte le trovate in questo articolo nonché nel nostro attuale Rapporto annuale.

Lo scorso anno, il coronavirus ha stravolto le nostre vite, colpendo con particolare violenza le persone più vulnerabili. Nel mondo intero, milioni di persone si sono ammalate o sono decedute. Povertà e disuguaglianze sociali si sono aggravate – anche in Svizzera – e le persone che già vivevano in condizioni difficili sono scivolate nella precarietà. La pandemia ha vanificato decenni di sforzi nel settore della salute e dello sviluppo. Ma non ci siamo lasciati scoraggiare e, durante lo scorso anno, abbiamo organizzato quattro raccolte fondi:

Coronavirus Svizzera:

La raccolta fondi più importante e più lunga dal 2005 per l’aiuto in Svizzera, per una cifra totale di 41’486’039 franchi.

Coronavirus Internazionale:

Per le persone più vulnerabili nel mondo intero, maggiormente colpite dalla pandemia e dalle sue conseguenze, sono stati raccolti 8’911’716 franchi.

Emergenza Libano:

Per le persone rimaste senza casa in seguito alle terribili esplosioni che hanno devastato il porto di Beirut, e quindi dipendenti dagli aiuti d’urgenza, sono stati raccolti 7’560’077 franchi.

 

Bambini vittime di violenza domestica (Coeur à Coeur, RTS):

A fine dicembre, il bilancio di questa iniziativa di solidarietà a favore dei bambini in Svizzera organizzata in collaborazione con Radio Télévision Suisse, era di 2’028’186 franchi.

Perché, per chi e come abbiamo raccolto i fondi ve lo raccontiamo nel nostro Rapporto annuale, e più precisamente al capitolo Raccolte fondi. Possiamo comunque anticiparvi che la solidarietà è stata eccezionale, anche in tempi difficili, e che nel 2020, in collaborazione con la SRG SSR e un pool di media privati, abbiamo raccolto complessivamente 64,5 milioni di franchi.

Grazie della vostra generosità!

I progetti sostenuti

Nel nostro Rapporto annuale e nel Rapporto finanziario vi informiamo in modo dettagliato e trasparente sull’impiego e sull’impatto delle vostre donazioni. Di seguito una breve panoramica:

I tre maggiori contributi per progetti umanitari

  • Coronavirus Svizzera (Raccolta fondi 2020)

    34’615’170

  • Tsunami in Indonesia (Raccolta fondi 2018)

    2’983’268

  • Guerra nello Yemen (Raccolta fondi 2019)

    2’563’130

Aide en Suisse et à l’étranger

Progetti in corso in 2020:  409
Numero di organizzazioni umanitarie in Svizzera: 202
Numero di organizzazioni umanitarie all’estero:  27
Numero di paesi: 41

Impiego a lungo termine dei fondi donati

Le donazioni utilizzate per finanziare i vari progetti nel 2020 provenivano direttamente dalle grandi raccolte fondi dell’anno in esame (Coronavirus Svizzera, Emergenza Libano, Coronavirus Internazionale, Coeur à Coeur) ma anche da collette precedenti.

Per noi è importante che le vostre donazioni possano avere un effetto sul lungo termine, sostenendo progetti sull’arco di diversi anni. Questo ci permette di garantire anche una ricostruzione sostenibile dopo una catastrofe naturale. Perciò le donazioni che ci avete affidato nel 2020 non sono ancora state utilizzate interamente; nel rispetto dello stesso principio, verranno destinate ad aiuti durevoli nei prossimi anni.

Tutte le cifre del 2020, dal bilancio annuale ai costi di finanziamento, figurano nel nostro Rapporto annuale 2020.

Come si presenta il 2021?