Ogni centesimo conta 2018

I bambini maltrattati, trascurati e vittime di abusi sono al centro dell’edizione 2018 di Ogni Centesimo Conta, l’operazione solidale di fine anno organizzata in partenariato con la RSI dal 15 al 21 dicembre. Le donazioni raccolte verranno impiegate per aiutarli, garantirne la protezione e consentire loro di imparare e giocare in contesti sicuri. Il loro futuro è anche il nostro: aiutiamoli!

Donare ora

L’operazione solidale Ogni centesimo conta

Ogni centesimo conta è l’operazione di fine anno organizzata dalla Catena della Solidarietà e dalla Radiotelevisione Svizzera (RSI) per raccogliere fondi per le persone in difficoltà in Svizzera. Le donazioni raccolte in occasione dell’edizione 2018 saranno destinate a progetti a favore dei bambini vittime di negligenza, maltrattamenti e abusi in famiglia.

Dal 15 al 21 dicembre, i quattro animatori di Rete Uno Julie Arlin, Lara Montagna, Fabrizio Casati e Alessandro Bertoglio animeranno Piazza del Sole a Bellinzona per una settimana di diretta fuori dal comune.

Varie attività, concerti e interviste con personalità svizzere inciteranno il pubblico a partecipare, ad esempio organizzando collette personali o richiedendo brani musicali. Dietro le quinte, numerosi volontari saranno impegnati a rispondere alle chiamate dei donatori.

Organizzare una colletta

Desiderate partecipare ed essere solidali con i bambini vittime di violenza in Svizzera? È facilissimo e… contagioso! Fatevi aiutare da familiari, amici, colleghi e chiunque condivida le vostre passioni – siano esse sportive, culinarie o legate ad altre attività del tempo libero –, e organizzate un’iniziativa di raccolta fondi o una sfida. Al sito agire.catena-della-solidarieta.ch trovate tutte le informazioni e le istruzioni per lanciare la vostra colletta.

Chi sono i minori vittime di violenza in Svizzera?

Anche in Svizzera alcuni minori subiscono maltrattamenti. Sono situazioni spesso invisibili, che interferiscono con lo sviluppo del bambino, lo isolano e non gli consentono di avere fiducia in sé stesso né nel futuro.

Le organizzazioni svizzere di protezione dell’infanzia registrano ogni anno da 30’000 a 50’000 bambini bisognosi di aiuto e sostegno perché testimoni o vittime di violenza fisica oppure psicologica, di negligenza o di abusi sessuali.

Per allontanarsi velocemente da un contesto familiare impregnato di violenza, sviluppare un legame madre-bambino minacciato da situazioni difficili, attuare un progetto di vita a lungo termine o trovare un alloggio d’emergenza, alcuni minori – soli o con i genitori – sono costretti a rivolgersi a strutture specializzate.

«Selezioneremo progetti di organizzazioni svizzere che accolgono minori vittime di violenze in famiglia. Queste strutture d’accoglienza non offrono solo protezione, ma anche un contesto protetto che permette ai bambini di vivere appieno la loro infanzia, e un accompagnamento psicologico per contrastare le ripercussioni dei maltrattamenti sulla salute e sullo sviluppo.»
Fabienne Vermeulen, Responsabile dei programmi in Svizzera

Impiego delle donazioni

I bambini hanno diritto alla protezione, all’istruzione e al gioco.

Ogni Centesimo Conta mira a sostenere progetti a favore di minori ospitati in foyer o in strutture di accoglienza per genitori e figli momentaneamente confrontati a una situazione di fragilità (difficoltà familiari, violenze coniugali, sfruttamento sul posto di lavoro, traffico di esseri umani, mancanza di un alloggio ecc.), o a favore di bambini soli in strutture di accoglienza d’emergenza e valutazione della situazione.

Possono essere sostenuti progetti di varia natura:

  • iniziative terapeutiche, come gruppi di sostegno, assistenza psicologica, consulenze per minori, arteterapia, approcci con il corpo ecc.;
  • attività del tempo libero, come gruppi di gioco, animazioni, passeggiate/vacanze, sport, attività artistiche ecc.;
  • progetti pedagogici;
  • fondi di sostegno per madri/padri che non sono in grado di pagare la loro quota delle spese di alloggio e/o per l’asilo nido;
  • iniziative di ricostruzione/consolidamento dei legami con i membri della famiglia, inclusa la mediazione.

I progetti che verranno sostenuti grazie al vostro aiuto hanno più obiettivi:

  • mantenere e rafforzare i legami familiari;
  • permettere ai bambini di vivere la loro infanzia;
  • offrire protezione;
  • offrire possibilità di sviluppo;
  • favorire il benessere e la resilienza;
  • favorire l’autonomia;
  • offrire maggiori possibilità di apprendimento e di divertimento;
  • creare le condizioni per il rispetto del prossimo;
  • veicolare valori sani.

Actualité