17.01.2022

Infanzia che soffre: un mese dopo la giornata nazionale di solidarietà, le donazioni sono raddoppiate

Un mese dopo la giornata nazionale di raccolta fondi, ci avete affidato oltre 8 milioni di franchi in donazioni a favore dell’infanzia che soffre in Svizzera e nel mondo. Grazie di cuore della vostra solidarietà!

Donare ora

Dalla nostra giornata nazionale di solidarietà dedicata all’infanzia che soffre in Svizzera e nel mondo organizzata il 17 dicembre 2021, durante la quale erano stati raccolti oltre 4,2 milioni di franchi, in un mese l’importo delle donazioni è praticamente raddoppiato. Ci avete affidato 8’016’330 milioni di franchi, una cifra che dimostra quanto siate sensibili all’infanzia che soffre. Grazie a questa straordinaria solidarietà, potremo finanziare preziosi progetti delle nostre ONG partner e di organizzazioni in Svizzera che permetteranno ai bambini di avere accesso all’educazione e di essere protetti.

«Sono rimasta estremamente colpita dalla solidarietà dimostrata e dall’importo delle donazioni, in continuo aumento. Constato con commozione e riconoscenza che, ad oggi, la somma registrata dopo questa giornata di solidarietà è raddoppiata. La popolazione, sensibilizzata sulla situazione dei bambini in difficoltà, ha sposato la nostra convinzione, ossia che aiutare i bambini e gli adolescenti significa investire nel futuro.»
Miren Bengoa, direttrice della Catena della Solidarietà

Le vostre donazioni sono fondamentali di fronte all’ampiezza dei bisogni

Metà delle donazioni raccolte finanzierà progetti di educazione e di protezione nel mondo intero, l’altra metà consentirà di sostenere bambini e giovani in difficoltà in Svizzera. Come saranno utilizzate le vostre donazioni?

Nel mondo…

I progetti delle nostre organizzazioni umanitarie partner attive sul posto consentiranno a migliaia di bambini di avere accesso all’educazione e di godere di una migliore protezione dalle violenze e dagli abusi. Uno dei progetti da noi sostenuti permette ad esempio ad alcuni bambini maya in Guatemala di frequentare una scuola bilingue e interculturale per familiarizzarsi con i codici culturali del paese e la lingua spagnola. Senza questo sostegno, l’accesso alla scuola sarebbe stato veramente difficile per questa comunità.

… e in Svizzera

Una parte delle donazioni permetterà di aiutare bambini vittime di violenza familiare, garantendo loro una protezione e attenuando le ripercussioni delle violenze subite. Un’altra parte verrà utilizzata per sostenere i giovani con difficoltà di integrazione sociale o professionale, che faticano a trovare il loro posto nella società e nel mondo del lavoro.
Attualmente, in questi due settori finanziamo già 59 progetti e le donazioni raccolte nell’ambito della nostra colletta dedicata all’infanzia che soffre ci permetteranno di sostenere nuovi progetti e di garantire un sostegno a lungo termine.

Aiuto all’infanzia, da sempre uno dei nostri pilastri

Già la nostra primissima raccolta fondi, lanciata nel 1946, era dedicata ai bambini vittime delle conseguenze della seconda guerra mondiale. Da 75 anni, rimaniamo fedeli alla nostra missione e aiutiamo milioni di bambini in Svizzera e nel mondo.

Il vostro aiuto può proseguire anche dopo il 75° anniversario: possono tuttora essere effettuate donazioni a favore dell’infanzia che soffre in Svizzera e nel mondo su www.catena-della-solidarieta.ch o sul conto postale 10-15000-6. Oggi è possibile anche impegnarsi a lungo termine, aderendo al nostro programma di donazioni regolari con versamento automatico tutti i mesi:

Donazione regolare

Se avete domande o volete saperne di più sulla nostra Fondazione, non esitate a contattarci. Saremo lieti di rispondervi.