Gli organi della nostra Fondazione

Qualità e trasparenza: due valori scritti a lettere cubitali sulla nostra bandiera. E sul rispetto dei quali vegliano gli organi della nostra Fondazione.

Qualità e trasparenza

Quali nostri donatori, confidate sull’impiego oculato e responsabile dei fondi che ci affidate.

Per onorare questa fiducia, disponiamo di vari organi statutari. Ognuno nel proprio campo, insieme garantiscono il miglior impiego delle vostre donazioni a favore delle persone in difficoltà.

 

Il Consiglio di fondazione e il suo Comitato

Il Consiglio di fondazione è il nostro organo supremo. Vigila sul nostro lavoro attento e responsabile e definisce l’orientamento strategico.

Il Consiglio di fondazione si accerta altresì del nostro sviluppo costante, affinché le vostre donazioni possano essere impiegate anche in futuro con la massima efficacia.

Il Consiglio di fondazione si compone al massimo di 14 membri, per metà rappresentanti della SRG SSR, che ci ha creati, e per metà rappresentanti delle nostre organizzazioni umanitarie partner e/o dell’aiuto umanitario.

Il Comitato del Consiglio di fondazione, formato da cinque rappresentanti, supervisiona e controlla la gestione della nostra Direzione e la sostiene nella sua attività. Il nostro direttore, la nostra direttrice aggiunta e il presidente della Commissione dei progetti siedono con voto consultivo in seno al Consiglio di fondazione e al Comitato.

Delegazione della SRG SSR
  • Pascal Crittin, Presidente, RTS
  • François Besençon

 

  • Barbara Hintermann, Terre des hommes – Aiuto all’infanzia
  • Grégoire Castella
  • Felix Gnehm, Solidar Suisse
  • Joëlle Hars, SRG SSR
  • Melchior Lengsfeld, Helvetas
  • Markus Mader, Croce Rossa Svizzera
  • Martina Vieli, SRG SSR
  • Sabine Maier, Vivamos Mejor
  • Alexandra Post Quillet
  • Robert Ruckstuhl, SRF
  • Silvia Schaller, rappresentante indipendente
  • Stefania Verzasconi, RSI
Osservatore
  • Manuel Etter, DSC
Delegazione della Catena della Solidarietà
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà (voto consultivo)
  • Koenraad Van Brabant, Presidente della Commissione dei progetti della Catena della Solidarietà (voto consultivo)
  • Pascal Crittin, presidente, RTS
  • François Besençon, vicepresidente, SRG SSR
  • Grégoire Castella
  • Felix Gnehm, Solidar Suisse
  • Melchior Lengsfeld, Helvetas

 

  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà (voto consultivo)
  • Joëlle Hars, presidente commissione di gestione finanziaria
    della Catena della Solidarietà (voto consultivo)
  • Koenraad Van Brabant, presidente commissione dei progetti della Catena della Solidarietà (voto consultivo)

Commissione dei progetti Aiuto internazionale

La Commissione dei progetti per l’aiuto internazionale controlla che i fondi donati vengano utilizzati per finanziare i progetti più utili alle persone che si trovano attualmente in difficoltà.

La Commissione si compone di esperti indipendenti del settore dell’aiuto umanitario, di rappresentanti delle nostre organizzazioni umanitarie partner e della nostra Direzione. Questi specialisti coprono tutti gli ambiti specifici rilevanti (salute, costruzione, acqua e igiene, protezione dell’infanzia ed economia) per consentire un’analisi accurata di tutti gli aspetti dei progetti inoltrati.

La Commissione dei progetti, presieduta da una persona con uno statuto indipendente, si riunisce più volte nel corso dell’anno con conformazione variabile affinché i progetti da vagliare vengano valutati dagli esperti del settore corrispondente. I progetti vengono dapprima esaminati con attenzione, quindi discussi in modo approfondito nell’ambito di una riunione della Commissione. La decisione di finanziamento spetta alla Commissione decisionale, facente parte della Commissione dei progetti.

 

Presidenza
  • Koenraad van Brabant, presidente
Specialisti
  • Kim Müller, Esperto di WASH
  • Pablo Lo Moro, Esperto di mezzi di sussistenza
  • Mirela Shuteriqi, Esperto di infanzia
  • Ivan Vuarambon, Esperto in costruzioni
  • Martin Schneider, Esperto di salute
  • Fabienne Lagier, Esperto di formazione e istruzione
Rappresentanti delle ONG
  • Alex Brans, Save the Children
  • Barbara Dietrich, Helvetas Intercooperation
  • Christian Gemperli, Solidar Suisse
  • Nathalie Praz, HEKS-EPER
  • Petra Winiger, Caritas
  • Johan Ten Hoeve, Medair
  • Constance Theisen, Médecins du Monde
  • Beatrice Weber, Croce Rossa Svizzera
Osservatore indipendente
  • Sylvain Corderoy, osservatore/DSC
Rappresentanti della Catena della Solidarietà
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim
  • Ernst Lüber, responsabile dipartimento dei programmi
  • Koenraad van Brabant, presidente
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Rappresentante delle ONG (a rotazione)
Voto consultivo
  • Ernst Lüber, Catena della Solidarietà, responsabile dipartimento dei programmi

Commissione dei progetti Aiuto in Svizzera

Sostenere le persone in difficoltà in Svizzera è parte integrante della nostra storia. Dal 2016, finanziamo in Svizzera progetti di istituzioni sociali private, per poter aiutare un numero ancora più elevato di persone. In passato, e fino al 2017, eravamo attivi nel campo dell’aiuto sociale individuale. Parallelamente, per il tramite delle nostre due organizzazioni partner incaricate – Caritas Svizzera e Croce Rossa Svizzera – forniamo un sostegno alle persone in Svizzera che si ritrovano in gravi difficoltà finanziarie in seguito a intemperie e catastrofi naturali.

Come per l’estero, anche in Svizzera è per noi una priorità finanziare progetti efficaci ed efficienti, affinché le donazioni possano essere impiegate nel miglior modo possibile e raggiungano le persone giuste. Perciò, anche per il finanziamento dei progetti in Svizzera collaboriamo con una Commissione dei progetti formata da esperte ed esperti di vari settori specialistici, che vegliano sul giusto impiego dei fondi donati.

Aiuto in caso di catastrofi naturali

In caso di intemperie o catastrofi naturali sul suolo elvetico, la Commissione vigila affinché le donazioni vengano impiegate per aiutare privati, organizzazioni, piccole imprese e comuni dai mezzi finanziari limitati che hanno urgentemente bisogno di aiuto.

La Croce Rossa Svizzera (per la Svizzera romanda, compresi Berna e Vallese) e Caritas Svizzera (per la Svizzera centrale e orientale nonché per il Ticino) esaminano le richieste di finanziamento e formulano delle raccomandazioni alla nostra attenzione. La decisione definitiva spetta alla Commissione dei progetti Aiuto in Svizzera.

Progetti sociali

La Catena della Solidarietà sostiene anche progetti sociali in Svizzera con diversi fondi. La direzione della Catena della Solidarietà è assistita dalle esperte e dagli esperti indipendenti della Commissione dei progetti Aiuto Svizzera, che partecipano alla definizione dell’ambito d’azione, alla valutazione delle richieste di contributi e alla formulazione delle raccomandazioni relative ai progetti inoltrati.

  • Pauline de Vos Bolay, presidente
  • Laurence Boldini, membro del collegio decisionale dell’Autorità di protezione del bambino e dell’adulto del Giura bernese
  • Matthias Drilling, professore FHNW, Scuola universitaria professionale di lavoro sociale
  • Patricia Ganter, delegata per l’integrazione del canton Grigioni
  • Jean-Pierre Tabin, professore HETS Losanna
  • Laurent Wicht, professore HES Ginevra
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Ernst Lüber, responsabile del dipartimento dei programmi della Catena della Solidarietà
  • Fabienne Vermeulen, responsabile dei programmi in Svizzera della Catena della Solidarietà

Progetti sociali

La Catena della Solidarietà è attiva nel campo dell’azione sociale in Svizzera nell’ambito di diversi fondi e settori. La direzione della Catena della Solidarietà è assistita da gruppi di esperti/e indipendenti e specifici a ogni fondo. Questi gruppi di esperti partecipano alla definizione dell’ambito d’azione, valutano le richieste di contributi che vengono loro sottoposte e formulano raccomandazioni relative ai contributi, fornendo se necessario un supporto per l’organizzazione di eventi volti a riunire le organizzazioni sostenute, condividere esperienze ecc.

  • Beata Godenzi, esperta generalista dell’aiuto sociale in Svizzera e della gestione dei progetti
  • Laurent Wicht, professore HES Genève
  • Patricia Ganter, delegata per l’integrazione del canton Grigioni
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Ernst Lüber, responsabile del dipartimento dei programmi della Catena della Solidarietà
  • Fabienne Vermeulen, responsabile dei programmi in Svizzera
  • Beata Godenzi, esperta generalista dell’aiuto sociale in Svizzera e della gestione dei progetti
  • Laurence Boldini (membro del collegio decisionale dell’Autorità di protezione del bambino e dell’adulto del Giura bernese)
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Ernst Lüber, responsabile del dipartimento dei programmi della Catena della Solidarietà
  • Fabienne Vermeulen, responsabile dei programmi in Svizzera
  • Beata Godenzi, esperta generalista dell’aiuto sociale in Svizzera e della gestione dei progetti
  • Matthias Drilling, professore FHNW (Scuola universitaria professionale di lavoro sociale)
  • Jean-Pierre Tabin, professore HETS Lausanne
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Ernst Lüber, responsabile del dipartimento dei programmi della Catena della Solidarietà
  • Fabienne Vermeulen, responsabile dei programmi in Svizzera
  • Matthias Drilling, professore FHNW (Scuola universitaria professionale di lavoro sociale)
  • Jean-Pierre Tabin, professore HETS Lausanne
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà
  • Ernst Lüber, responsabile del dipartimento dei programmi della Catena della Solidarietà
  • Fabienne Vermeulen, responsabile dei programmi in Svizzera

Commissione di Gestione Finanziaria

I fondi raccolti non vengono sempre erogati immediatamente. In caso di grandi catastrofi e collette importanti, nell’ottica della ricostruzione sosteniamo anche progetti che si estendono su diversi anni. Nel frattempo, i fondi in attesa di essere versati vengono investiti con un approccio conservativo.

La Commissione di Gestione Finanziaria vigila sulla strategia finanziaria e sugli investimenti, e monitora l’applicazione delle nostre direttive in merito. Gli investimenti devono seguire un approccio conservativo e prudente. La nostra Carta dell’investimento responsabile stabilisce i principi etici da rispettare in questo ambito coerenti con i nostri valori.

 

In futuro, la nostra strategia non sarà fatta soltanto di eccezioni, bensì sarà orientata secondo principi chiari, durevoli e socialmente responsabili.

Il Presidente della Commissione di Gestione Finanziaria e gli esperti vengono nominati dal Consiglio di Fondazione. Il Direttore e la responsabile Finanze partecipano di diritto alle riunioni della Commissione.

  • Joëlle Hars, presidente
  • Sophie Cathala
  • Othmar Ulrich
  • Catherine Baud-Lavigne, Direttrice ad interim della Solidarietà e responsabile Finanze e Amministrazione (voto consultivo)
  • Pascal Crittin, presidente della Catena della Solidarietà (voto consultivo)
  • Pascal Frei (PPCmetrics, voto consultivo)