01.12.2021

GIOVANI IN DIFFICOLTÀ: L’AIUTO FUNZIONA!

Dal 2015, ci impegniamo a sostegno dei giovani (15-25 anni) in Svizzera che faticano a integrarsi a livello socio-professionale. Per saperne di più sulla durabilità e l’efficacia di questi progetti, abbiamo commissionato alle Scuole universitarie professionali di lavoro sociale HETS-Ginevra, ZHAW-Zurigo e SUPSI-Ticino uno studio di sull’aiuto di cui hanno beneficiato questi giovani.

Sapevate che l’1% dell’importo totale delle nostre raccolte fondi è destinato alla valutazione dell’impatto dei progetti da noi sostenuti? In effetti, per noi è essenziale finanziare progetti che rispondano ai bisogni delle persone in difficoltà. Valutare i progetti permette a noi, e anche alle organizzazioni che finanziamo, di misurare l’efficacia dell’aiuto e di migliorare le nostre azioni. Dal 2015, ci impegniamo a sostegno dei giovani (15-25 anni) in Svizzera che faticano a integrarsi a livello socio-professionale. Per saperne di più sulla durabilità e l’efficacia di questi progetti, abbiamo commissionato alle Scuole universitarie professionali di lavoro sociale HETS-Ginevra, ZHAW-Zurigo e SUPSI-Ticino uno studio di sull’aiuto di cui hanno beneficiato questi giovani.

 

Ogni centesimo delle vostre donazioni conta

Utilizzare le vostre donazioni in maniera oculata è per noi una priorità assoluta. A tal fine, abbiamo sviluppato una procedura di selezione molto rigorosa. Anche il seguito e l’analisi dei risultati effettuata dalle organizzazioni che sosteniamo rappresentano elementi fondamentali per garantire che l’aiuto fornito sia durevole e commisurato alle esigenze delle persone in difficoltà.

Per realizzare un’analisi di qualità delle attività svolte dalle organizzazioni da noi sostenute, l’1% dell’importo delle donazioni delle nostre raccolte fondi è destinato alla valutazione dell’impatto dei progetti. Un lavoro utile per noi, ma anche per le organizzazioni finanziate, che ricevono un rapporto dettagliato sulle loro attività, i punti di forza e i punti deboli. Una fonte d’informazione preziosa e uno strumento di miglioramento efficace per queste organizzazioni, che spesso non hanno né tempo né risorse da dedicare a tali considerazioni.

I giovani in difficoltà

Dal 2015 ci impegniamo a sostegno dell’integrazione socio-professionale dei giovani in difficoltà. In Svizzera, i problemi di inserimento socio-professionale riscontrati dai giovani sono molteplici e dipendono sia dal contesto socio-economico dei Cantoni che dai tipi e dai livelli di formazione dei giovani. Così come variano notevolmente da un Cantone all’altro anche le risposte delle istituzioni pubbliche o private volte a sostenere i giovani in situazioni di dispersione scolastica o formativa. In questo contesto, la Catena della Solidarietà ha scelto di sostenere i giovani più vulnerabili in termini di capitale scolastico e sociale.

 

 

 

 

 

 

 

© SOS-Ticino

Lo studio: l’aiuto funziona!

Nell’ambito dello studio realizzato dalle Scuole universitarie professionali di lavoro sociale, sono stati analizzati nove progetti per valutare la loro efficacia, per determinare se soddisfano i bisogni e le aspettative dei giovani, e in che modo hanno influito sui loro percorsi e iter.

Dai risultati della valutazione emerge che questi progetti

Le testimonianze dei giovani e i dati raccolti dimostrano che i progetti permettono ai beneficiari di raggiungere obiettivi specifici a tre livelli:

Riassumendo, lo studio dimostra che l’aiuto ottenuto ha permesso ai giovani di sviluppare una migliore autostima, di agire in maniera più responsabile e indipendente e di ritrovare una motivazione di fronte alle avversità della loro situazione.

«La Catena della Solidarietà ha sviluppato una vera e propria politica di sostegno che tiene perfettamente conto dei diversi contesti regionali e cantonali. Pertanto, la perennizzazione del programma di sostegno avviato dalla Catena della Solidarietà è essenziale.»
- Studio, Valutazione dei progetti per i giovani in Svizzera sostenuti dalla Catena della Solidarietà

Vuoi saperne di più? Potete scaricare i seguenti documenti:

rapporto completo dello studio

Riassunto dello studio