16.09.2020

Esplosione a Beirut – Aiuti concreti grazie alle donazioni

Una catastrofe devastante

Il 4 agosto, una doppia esplosione ha devastato la capitale del Libano. Nel porto di Beirut, è esploso un carico di nitrato di ammonio, danneggiando e sventrando edifici e infrastrutture nel raggio di svariati chilometri.

Le deflagrazioni hanno causato la morte di 220 persone e il ferimento di oltre 6’000 persone. Circa 300’000 persone sono rimaste senza casa e hanno urgentemente bisogno di aiuto.

Aiuti immediati

Presenti e operative da molti anni in Libano, diverse nostre organizzazioni umanitarie partner hanno potuto prestare rapidamente i primi soccorsi. Finora, erano impegnate soprattutto nell’aiuto ai profughi siriani in Libano e da molti anni collaborano con organizzazioni locali molto efficienti.

Queste preziose esperienze e conoscenze del paese sono state molto utili per riuscire a prestare soccorso laddove era urgentemente necessario. Grazie alle vostre donazioni, abbiamo potuto finanziare retroattivamente questi progetti e potremo sostenerne anche altri.

Aiuti concreti grazie alle vostre donazioni

Finora abbiamo sostenuto cinque progetti realizzati dalle nostre organizzazioni umanitarie partner in settori molto diversi. Le vostre donazioni permettono quindi di fornire un aiuto globale.

Croce Rossa Svizzera

La Croce Rossa Svizzera collabora con la Croce Rossa Libanese e distribuisce beni di prima necessità quali acqua, viveri, kit igienici, materassi, coperte nonché denaro contante per riparare le case danneggiate.

Queste due organizzazioni hanno inoltre garantito un servizio di donazione di sangue soprattutto nella prima fase degli aiuti

Medair

I collaboratori di Medair distribuiscono materiale che permette alla popolazione di rimettere in sesto gli alloggi danneggiati. Con teloni, legname e attrezzi, 2821 nuclei familiari possono riparare provvisoriamente i danni e continuare a vivere nelle proprie case.

Essi si occupano anche dei lavori di riparazione per rendere gli alloggi più abitabili possibile e distribuiscono kit con articoli igienici e per bebè.

ACES

ACES collabora con Najdeh, sua organizzazione partner da molti anni, e punta sugli aiuti in contanti. Con un contributo massimo di 2 x 100 dollari, vengono sostenute 1750 famiglie in due dei quartieri più colpiti dalle esplosioni.

Questi soldi permettono loro di acquistare derrate alimentari o di finanziare le riparazioni più urgenti per le loro case.

Grazie alle vostre donazioni, possiamo sostenere questi e altri progetti delle nostre organizzazioni umanitarie partner, alleviando per quanto possibile le sofferenze della popolazione di Beirut. Grazie, perché insieme possiamo fare la differenza!

Caritas

Caritas collabora con l’organizzazione consorella libanese e sostiene famiglie particolarmente colpite dalla catastrofe con contributi in denaro per consentire loro di acquistare derrate alimentari o beni di prima necessità. Caritas finanzia però anche le riparazioni di case danneggiate e fornisce assistenza psicologica e psicosociale alle persone traumatizzate.

Terre des Hommes – Aiuto all’infanzia

Terre des hommes – Aiuto all’infanzia sostiene soprattutto i bambini e i loro genitori colpiti dalla catastrofe con beni di prima necessità e fornisce loro un supporto medico, psicologico e giuridico. Con attività studiate appositamente per le fasce d’età più giovani, gli operatori aiutano i bambini a superare i traumi e a riprendersi da queste esperienze devastanti.