28.07.2021

A UN ANNO DALLE TERRIBILI ESPLOSIONI DI BEIRUT

Dopo gli aiuti d’urgenza, il sostegno a lungo termine per ripristinare la quotidianità. Diverse organizzazioni partner sono tuttora operative nella capitale del Libano per aiutare la popolazione a ritrovare la quotidianità. Vi raccontiamo in che modo le persone colpite dalle terribili esplosioni continuano a beneficiare delle vostre donazioni.

Donare ora

Stato delle donazioni: 7’608’658 CHF

 

 

Una popolazione vulnerabile tra varie crisi

Il 4 agosto 2020, la città di Beirut è stata devastata da due terribili esplosioni che hanno danneggiato e ridotto in macerie edifici e infrastrutture su un raggio di diversi chilometri, causando oltre 200 morti, più di 6’000 feriti e lasciando circa 300’000 persone senza un tetto. Ci siamo subito attivati lanciando un appello alle donazioni per sostenere la popolazione libanese confrontata con questa situazione di immensa difficoltà.

Anche un anno dopo la catastrofe, le esigenze della popolazione di Beirut sono enormi. Le devastanti esplosioni hanno colpito persone che già vivevano in un contesto estremamente difficile. Anche qui, la pandemia di coronavirus si è abbattuta con violenza sulla popolazione, e da allora la situazione è ulteriormente peggiorata. Già prima della catastrofe dello scorso anno, la popolazione libanese era confrontata con una crisi generale di natura economica, finanziaria e sociale. Un’inflazione di proporzioni devastanti, iniziata già nel 2019, ha azzerato i risparmi di moltissime persone. Attualmente si presume che circa il 55% della popolazione viva sotto la soglia della povertà. Inoltre in Libano, paese che conta una popolazione complessiva di appena 7 milioni di persone, vivono circa 1,5 milioni di rifugiati di cui, stando alle stime, ben il 90% vivrebbe anch’esso al disotto della soglia di povertà. Una realtà sicuramente foriera di ulteriori tensioni tra i vari gruppi etnici rappresentati nella città di Beirut.

 

Aiuti in più fasi

Subito dopo le esplosioni nel porto di Beirut, cinque nostre organizzazioni partner hanno fornito i primi aiuti d’urgenza, distribuendo viveri, acqua e beni di prima necessità, assistendo i feriti e procedendo alle riparazioni delle case più gravemente danneggiate.
In una seconda fase, le nostre ONG partner hanno finanziato la ricostruzione delle case, il recupero delle basi esistenziali della popolazione, l’approvvigionamento alimentare nonché la protezione e l’educazione. In seguito, l’aiuto è stato ampliato alle economie domestiche, alle famiglie e alle persone che si trovano in una situazione precaria non soltanto a causa delle esplosioni, bensì anche della combinazione delle diverse crisi che perturbano il Libano.

«Riparare le case danneggiate dalle esplosioni era una priorità assoluta per garantire alle famiglie protezione e sicurezza tra le mura domestiche. Un anno dopo, è la crisi economica a mettere in ginocchio la popolazione. Ecco perché, dopo un’attenta selezione, con i nostri ultimi fondi finanziamo la distribuzione di denaro contante alle persone maggiormente in difficoltà. Per aiutarle a sopravvivere.»
Tasha Rumley, responsabile Programmi della Catena della Solidarietà

Save the Children
Sostegno psicologico per i bambini

Molti bambini a Beirut sono rimasti traumatizzati dalla violenza delle esplosioni. Per offrire sostegno anche ai più piccoli, la Catena della Solidarietà finanzia progetti che permettono ai bambini di ritrovare la loro quotidianità. Grazie alle vostre donazioni, la nostra organizzazione partner Save the Children aiuta i bambini traumatizzati a superare le ripercussioni psicologiche di questa terribile catastrofe. Li ascolta, garantisce loro un luogo sicuro e protetto in cui poter esprimere i propri sentimenti, offre loro gli strumenti per superare il trauma e per ritornare a vivere una vita serena e spensierata.

Medair

Distribuzione di 2’821 kit per alloggi d’emergenza, 1’838 kit d’igiene e 440 kit per bebè.

Le esplosioni hanno lasciato molte case senza porte né finestre, privando altresì le famiglie degli oggetti indispensabili per gestire la quotidianità. Grazie alle vostre donazioni, la nostra organizzazione umanitaria partner Medair ha potuto distribuire beni di prima necessità, utensili, materiali e kit di costruzione per migliorare l’abitabilità delle case.

Croce Rossa Svizzera
Aiuti in contanti

A Beirut la nostra organizzazione partner Croce Rossa Svizzera sostiene le famiglie le cui case sono state gravemente danneggiate dalle esplosioni o che sono in difficoltà a causa di condizioni di vita particolari quali malattie croniche o la mancanza di un genitore. Grazie a questi aiuti in contanti, i beneficiari possono coprire i loro bisogni più urgenti e acquistare beni di prima necessità quali viveri, medicinali o materiali da costruzione per riparare i loro alloggi.

La vostra donazione fa la differenza! Molte Grazie!