Trovare aiuto in Svizzera

Sin dall’inizio, aiutiamo le persone in difficoltà anche in Svizzera. Vi spieghiamo come sollecitare il nostro aiuto.

Die Glückskette hilft Opfern von Unwettern in der Schweiz.

Aiuto in caso di intemperie

Informazioni per privati, organizzazioni, comuni e aziende

Die Glückskette hilft Jugendlichen in Not.

Giovani in difficoltà

Informazioni per le istituzioni sociali impegnate in progetti a favore di giovani in difficoltà

Aiuto in caso di intemperie in Svizzera

Un evento meteorologico straordinario ha distrutto tutti i vostri beni? I costi non coperti dalle assicurazioni vi mettono in una situazione finanziaria difficile?

Forse il nostro aiuto in caso di intemperie può darvi una mano..

Vi spieghiamo le modalità d’aiuto e il procedimento per sollecitare un contributo.

La Catena della Solidarietà partecipa ai lavori di sgombero dopo un’ondata di maltempo in Svizzera.

Per privati e organizzazioni senza fini di lucro

Indirizzatevi di preferenza al vostro Comune. Dopo una catastrofe naturale, generalmente esso è in contatto con uno dei nostri partner (Caritas o Croce Rossa Svizzera) ed è in grado di fornirvi informazioni sul modo di procedere.

Se il Comune non vi può aiutare, potete rivolgervi direttamente alle nostre organizzazioni umanitarie partner che coordinano gli aiuti per conto nostro:

Finanziamo aiuti immediati, aiuti intermedi e costi residui legati ai lavori di sgombero e ripristino:

  • Aiuti immediati: primi acquisti necessari e costi supplementari a corto termine subito dopo il sinistro
  • Aiuti intermedi: locali provvisori, costi supplementari ad esempio per alloggio, vitto, spostamenti e acquisti provvisori urgenti legati al sinistro
  • Costi residui: costi non coperti da assicurazioni e altre istituzioni, ad es. per la sostituzione di mobili e veicoli, lo sgombero e il ripristino di terreni, strade, sentieri, edifici, infrastrutture, corsi d’acqua privati ecc.

Il contributo vi viene versato dall’organizzazione partner che ha trattato la vostra richiesta (Caritas o Croce Rossa Svizzera).

Per i Comuni

Dopo aver esaminato la stima del Comune, i nostri esperti determinano da un lato se il costo dei danni per abitante è sproporzionato, e dall’altro se il Comune può essere classificato come a debole reddito o a debole capacità finanziaria. In base a quest’analisi, possiamo entrare in merito oppure no.

Potete rivolgervi direttamente alle nostre organizzazioni umanitarie partner che coordinano gli aiuti per conto nostro:

Finanziamo costi residui per lavori urgenti effettuati subito dopo la catastrofe, riparazioni provvisorie e definitive nonché follow-up di progetti:

  • Lavori urgenti: sgombero, messa in sicurezza e prevenzione volti a limitare al massimo i danni in caso di future catastrofi
  • Riparazioni provvisorie e definitive: ponti, sentieri, strade e ripristino degli argini

     Per le aziende

Può sollecitare un contributo l’azienda che soddisfa i seguenti requisiti:

  • I rischi legati all’azienda sono supportati interamente o in parte dal proprietario
  • L’azienda era finanziariamente sana prima della catastrofe
  • Conta al massimo 50 impieghi a tempo pieno
  • Il nostro sostegno permette di salvare posti di lavoro
  • Sono previlegiate le aziende con finalità sociali

Finanziamo aiuti intermedi e costi residui.

  • Aiuti intermedi: locali provvisori, costi supplementari ad esempio per alloggio, vitto, spostamenti e acquisti provvisori urgenti legati al sinistro
  • Costi residui: costi non coperti da assicurazioni e altre istituzioni, ad es. per la sostituzione di mobili, macchine, attrezzi, la riparazione di veicoli, il mantenimento dell’impiego dei collaboratori ecc.

Formazione e l’integrazione sociale e professionale di giovani in difficolta in Svizzera

Siete un’istituzione sociale privata che realizza progetti destinati a giovani in difficoltà in Svizzera? Accompagnate i giovani nel loro percorso di integrazione sociale e professionale?

Allora possiamo sostenere il vostro progetto con un contributo dai fondi «Ogni Centesimo conta», «Jeder Rappen zählt» e «Coeur à Coeur» 2017, a certe condizioni.

Vi spieghiamo le modalità d’aiuto e il procedimento per sollecitare un contributo.

Die Glückskette unterstützt Projekte für Jugendliche in Not in der Schweiz.

     Per le istituzioni sociali private

Possono essere inoltrati progetti a favore di adolescenti e giovani adulti di un’età compresa tra 15 e 25 anni che vivono in Svizzera e incontrano difficoltà d’inserimento socio-professionale. I progetti devono perseguire uno dei seguenti obiettivi):

  • Mobilitare le risorse dei giovani in difficoltà confrontati con problemi multipli che non presentano requisiti sufficienti per accedere e mantenersi in un percorso d’inserimento professionale classico.
    • intervenendo a monte dei programmi istituzionali messi in atto volti a favorire l’integrazione socio-professionale dei giovani (focalizzati sull’inserimento sociale, ma che rappresentano una passerella concreta verso un (re)inserimento professionale);
    • (ri)mobilitando le risorse di base, rafforzando la persona e migliorandone l’autostima;
    • proponendo un inquadramento dei giovani più fragilizzati, permettendo loro di ricostruirsi al loro ritmo e preparandoli a un inserimento professionale o a un’integrazione nei dispositivi di formazione.
  • Migliorare le opportunità d’inserimento socio-professionale dei giovani provenienti dalla migrazione e giunti recentemente in Svizzera (compresi RMNA/MNA/ex MNA)
    • contribuendo alla formazione di base (apprendimento della lingua nazionale, recupero di matematica ecc.);
    • accompagnando i giovani nella costruzione del loro progetto socio-professionale e conducendoli verso un inserimento professionale.
  • Offrire possibilità d’inserimento socio-professionale per giovani donne che tengano conto delle problematiche specifiche alle quali possono trovarsi confrontate:
    • lavorando sull’autostima delle giovani donne in una situazione di vulnerabilità; offrendo un accompagnamento delle giovani donne nel loro percorso d’inserimento socio-professionale;
    • permettendo a giovani donne che non hanno potuto portare a termine con successo la scuola dell’obbligo o che non hanno frequentato le scuole in Svizzera (migranti) di prepararsi nell’ambito di un programma a iniziare una formazione o a entrare nel mondo del lavoro;
    • Facilitando l’inserimento professionale delle giovani madri senza una formazione iniziale grazie a un inquadramento, sgravandole dai problemi di custodia dei figli durante le ore di formazione e apprendistato e sostenendole nel loro nuovo ruolo di madri.

In base a quali linee guida vengono selezionati i progetti?

Linee guida

Con la nostra check-list potete verificare se il vostro progetto soddisfa tutti i requisiti.

Check-list

Dopo aver verificato con la nostra check-list se il vostro progetto soddisfa tutti i requisiti contemplati nelle linee guida, potete sollecitare via e-mail il modulo per la richiesta di un contributo finanziario.

Le richieste di sostegno possono essere inoltrate a partire dal 08 gennaio 2018. Saranno tutte analizzate con attenzione e accettate soltanto se soddisfano tutti i requisiti.

La scadenza per l’inoltro delle richieste è fissata al 30 marzo 2018.

Procedura di presentazione e selezione dei progetti :

 

Procedura