06.06.2018

La Fondazione Hirondelle: Nuova ONG partner

La Fondazione Hirondelle promuove l’informazione nelle zone di crisi, permettendo così alla popolazione di agire nella quotidianità e di partecipare al dialogo civico e cittadino.

Nuova ONG partner

Abbiamo il piacere di accogliere la Fondazione Hirondelle quale 26° partner della Catena della Solidarietà. La Fondazione Hirondelle promuove l’informazione nelle zone di crisi, permettendo così alla popolazione di agire nella quotidianità e di partecipare al dialogo civico e cittadino.

Con questo accredito, il Comitato del Consiglio della fondazione riconosce l’importanza dell’accesso all’informazione per le popolazioni colpite da una crisi umanitaria.

L’informazione è di vitale importanza per il buon funzionamento dell’aiuto umanitario e per la vita quotidiana delle popolazioni disastrate, ad esempio in un campo profughi.

«Avere un partner del settore mediatico, e per di più un’organizzazione di giornalisti molto legata alla radio, ci ricorda le origini della Catena della Solidarietà, creata nel 1946 da due animatori di Radio Sottens.»
Tony Burgener, direttore della Catena della Solidarietà

Un collegamento tra donatori e beneficiari

Le organizzazioni umanitarie partner sono l’anello della catena che collega direttamente i nostri donatori con le vittime delle catastrofi. Il nostro ruolo principale consiste nel finanziare i progetti più solidi di questi partner e nel verificare l’efficacia della loro messa in atto.

La Catena della Solidarietà ha già collaborato in passato, in modo puntuale e senza partenariato ufficiale, con la Fondazione Hirondelle nella Repubblica Centrafricana e attualmente in Bangladesh, in un campo di profughi Rohingya. Questi progetti hanno dimostrato l’efficacia e la serietà della Fondazione.

La Fondazione Hirondelle è un’organizzazione svizzera senza scopo di lucro, creata nel 1995. Attualmente operativa in diciotto paesi di tre continenti, permette a svariati milioni di persone confrontate con gravi situazioni di crisi di avere accesso ogni giorno ai media, che li ascoltano e li informano.